Vajont - Per non dimenticare

Alle 22.39 del 9 ottobre 1963 una frana di 250 milioni di metri cubi di terra si stacca dal monte Toc e precipita nell’invaso artificiale creato dalla diga del Vajont, situata nelle montagne del nord della regione del Veneto. La frana solleva un’onda di centinaia di metri che scavalca la diga e, nel giro di pochi minuti, si abbatte sull’abitato di Longarone situato ai piedi della diga. Il paese viene completamente distrutto.

In occasione del 56° Anniversario dal disastro del Vajont, Cinema Mattarello propone una serata in ricordo di questo tragico disastro in cui saranno proiettati due documentari:

  • VAJONT - UNA TRAGEDIA ITALIANA
  • VAJONT '63 - IL CORAGGIO DI SOPRAVVIVERE

Ospite della serata ITALO FILIPPIN

Originario di Erto, classe 1944, aveva 19 anni quando l’onda del Vajont si abbatté sulle case della valle. I suoi ricordi di quel 9 ottobre 1963 sono perfettamente nitidi e li racconterà durante la serata. Fu eletto Sindaco di Erto e Casso nel 1973 e da pochi anni dedica il suo tempo a spiegare il Vajont a chi vuole sentirsi raccontare dalla voce di un testimone una delle pagine più brutte e drammatiche dell’Italia del dopoguerra.

INGRESSO: 5€

Pubblicato giovedì 03 ottobre 2019